Psichiatria

La psichiatria è la branca specialistica della medicina che si occupa dello studio, della prevenzione e della cura delle patologie psichiche. Originariamente connessa alla neurologia, ha acquisito una sua indipendenza in tempi relativamente recenti. Nel corso dei secoli e nelle diverse civiltà, i medici hanno sempre mostrato grande interesse per i disturbi psichici e ogni epoca ha portato nuovi ed interessanti contributi sia per quanto concerne lo studio descrittivo dei sintomi, sia relativamente ai possibili trattamenti e alle ipotesi patogenetiche. Le prime e più importanti testimonianze storiche riguardanti la psichiatria risalgono al 400 a.C. quando Ippocrate, considerato il padre della medicina, descrive per primo una psichiatria clinica, studia e riconosce i maggiori sintomi del disagio mentale, crea una prima classificazione delle patologie e ipotizza l’origine dei disturbi nella disfunzione degli ‘umori biologici’. Nuove ipotesi e svariati tentativi di trattamento si sono succeduti nel corso del tempo ma la più importante svolta scientifica risale alla prima metà del 900 quando le conoscenze in campo neurochimico hanno consentito di sintetizzare i primi psicofarmaci in grado di agire sul sintomo migliorando nettamente lo stato di salute psichica. L’incessante ricerca scientifica internazionale ha elaborato molecole divenute sempre più specifiche e selettive consentendo alla psichiatria moderna di disporre di notevoli possibilità terapeutiche per affrontare il disturbo psichico. Accanto ai progressi scientifici si assiste inoltre, negli ultimi anni, ad una significativa ed importante evoluzione sia sul piano culturale che sociale e assistenziale. Sono molte infatti le forme di aiuto e le strutture pronte ad accogliere efficacemente pazienti con sofferenza psichica.

Visita Psichiatrica in studio

La visita psichiatrica è una visita medica che si svolge sotto forma di colloquio in un ambiente sereno, riservato e accogliente. Nel corso della prima visita il medico provvede ad una accurata raccolta dei dati anamnestici del paziente in modo da ottenere informazioni sulla storia clinica recente e pregressa del paziente. Durante la visita si indaga circa la natura del disagio e, se necessario, vengono consigliate ulteriori indagini psicodiagnostiche. Al termine della visita viene consigliato il percorso terapeutico ritenuto più efficace per il trattamento del disturbo psichico diagnosticato. Le visite successive, la cui frequenza varia a seconda del progetto terapeutico intrapreso, hanno lo scopo di monitorare nel tempo le condizioni cliniche e psichiche del paziente e assumono particolare importanza nel caso in cui siano state fatte prescrizioni farmacologiche che devono costantemente essere monitorate dal medico psichiatra che potrà eventualmente modificarle o integrarle.

Psichiatria Forense

La psichiatria forense definisce un campo di sapere in cui la clinica psichiatrica si congiunge con la giurisprudenza, si occupa pertanto dei disturbi psichici in relazione ai principi legali.